Aggiornamento Professionale Continuo

Comunicazione scadenza triennio formativo 2020-2022


Gent.mi iscritti,
come è noto, il 31 dicembre 2022 terminerà il triennio APC 2020-2022. Come ribadito con DPR 137 del 7 agosto 2012, i professionisti – inclusi quelli iscritti all’Elenco Speciale - hanno, infatti, l’obbligo di “curare il continuo e costante aggiornamento della propria competenza professionale”, e la violazione di tale obbligo costituisce illecito disciplinare.
L’APC deve riguardare materie oggetto della professione. Entro la fine di ciascun triennio di aggiornamento, gli iscritti devono maturare almeno 50 crediti (per i neoiscritti, l’obbligo scatta dall’anno successivo all’iscrizione, e nel primo triennio occorre conseguire almeno 8 crediti in materia di deontologia, obblighi previdenziali, competenze e responsabilità professionali).
I professionisti possono chiedere il riconoscimento dei crediti “esterni”, per la partecipazione a eventi di aggiornamento organizzati da altri soggetti, se organizzati da EFA e/o validati da CNG o altri Ordini dell’area tecnica, presentando per tempo idonea documentazione.
Eventuali esoneri (parziali o totali) possono essere concessi dal Consiglio dell’Ordine regionale di appartenenza, su domanda presentata dall’interessato nei modi previsti dal Regolamento per la formazione professionale continua, in attuazione dell’art. 7 del DPR 137 del 7 agosto 2012 (Boll. Uff. Min. Giustizia, 15.01.2018, anno CXXXIX, n. 1) – cui si rimanda per ogni ulteriore approfondimento - nei seguenti casi: anzianità di iscrizione superiore a 30 anni, gravidanza, maternità/paternità, infortunio/grave malattia. In aggiunta, l’esonero può essere concesso agli iscritti che dichiarino, in via preventiva, di non esercitare attività professionale, in forma libera o dipendente, e si impegnino a non svolgerla per un periodo continuativo di almeno 6 mesi. Infine, per l’esonero possono essere addotte motivazioni inerenti impedimenti o cause di forza maggiore, oggettivamente accertabili attraverso la presentazione di adeguata documentazione.
La certificazione APC viene rilasciata dall’Ordine regionale di appartenenza a richiesta dell’interessato, al termine di ciascun triennio di aggiornamento. In essa, si attesta l’eventuale adempimento o esonero parziale/totale rispetto agli obblighi di aggiornamento professionale. Tale certificazione ha validità fino al 31 marzo del primo anno del triennio APC successivo.
Per consentire alla Commissione APC la verifica tempestiva della documentazione prodotta da ciascun iscritto, le richieste di esonero e/o di riconoscimento di crediti “esterni” devono essere presentate – preferibilmente entro il 31 dicembre dell’ultimo anno del triennio, e comunque non oltre il 31 gennaio successivo – in forma di autocertificazione, come specificato al seguente link:
https://www.ordinegeologicalabria.it/schede/regolamento-apc-e-modulistica-autocertificazione-ai-sensi-del-dpr-445-2000-2471/
In caso di mancato adempimento degli obblighi APC da parte di un iscritto, il Consiglio dell’Ordine regionale di appartenenza è tenuto al deferimento al Consiglio di disciplina Territoriale per le conseguenti azioni disciplinari.
Gli iscritti possono verificare la propria “posizione” rispetto agli adempimenti APC, accedendo alla propria area riservata del portale dell’ORG-C (in continuo aggiornamento). Oltre ai crediti riconosciuti per gli eventi “interni” (organizzati da ORG-C), è possibile verificare il riconoscimento dei crediti “esterni”, relativi a eventi registrati nella piattaforma WebGeo del CNG (aggiornati all’ultima data di rilevazione).
Si ricorda che la comunicazione all’ORG-C dei crediti “esterni” è un onere dell’iscritto (e deve essere effettuata a mezzo autocertificazione, come previsto dal Regolamento).
 
 

Modificato il: 2022-08-23 16:24:56