Circolare n. 06/2020

Catanzaro, lì 10/11/2020                                                         Prot. 868/2020_out/ORGC
 
 
Agli Iscritti
all’Ordine dei Geologi della Calabria
 


 
 
Oggetto: DPCM 3 novembre 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19»”– Nota informativa agli iscritti all’ORG-Calabria
 
In seguito alla recrudescenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, il Presidente del Consiglio dei Ministri ha emanato un nuovo decreto che individua delle ulteriori misure per il contenimento del contagio nel territorio nazionale.
La Calabria, a causa dell’inadeguatezza del proprio sistema sanitario, è stata inserita tra le “zone rosse” e quindi tra quei territori in cui le restrizioni previste sono maggiori.
Si richiamano qui di seguito alcuni punti rilevanti del decreto ai fini dello svolgimento delle attività connesse alla professione di geologo.
 
*
 
In ordine alle attività di interesse dei professionisti geologi, l’art.1 “Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale” al comma 9 lettera o) dispone che “sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza; tutte le cerimonie pubbliche si svolgono nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e in assenza di pubblico; nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza”.
 
 *
 
Alla lettera comma nn) in ordine alla attività professionali si raccomanda quanto segue:
 
  1. esse siano attuate mediante modalità di lavoro agile, ove possano essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
  2. siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
  3. siano assunti protocolli di sicurezza anti-contagio, fermo restando l’obbligo di utilizzare dispositivi di protezione delle vie respiratorie previsti da normativa, protocolli e linee guida vigenti;
  4. siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali.
 
*
 
L’art. 3 “Ulteriori misure di contenimento del contagio su alcune aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto” al
comma 4 lettera a) dispone che “è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori di cui al comma 1, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero motivi di salute”.
 
Negli altri punti del comma 4 dalla lettera b) alla lettera i) sono elencate tutte le attività che risultano sospese con l’entrata in vigore del DPCM tra le quali non risulta nessuna attività professionale, compresa quella di geologo, né attività d’impresa.
 
*
 
Pertanto, sulla scorta di quanto riportato dal DPCM 3 novembre 2020 si evince che l’attività professionale di geologo non risulta né limitata né sospesa e, di conseguenza, può essere svolta anche all’esterno della propria sede di residenza.
Resta l’obbligo dell’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, del distanziamento fisico e dell’igiene accurata della mani.
 Inoltre, si consiglia di compilare preventivamente l’autocertificazione e di allegare, se disponibile, la lettera o il disciplinare d’incarico relativo al motivo dello spostamento.
Per quanto riguarda i corsi/convegni, con particolare riferimento a quelli validi ai fini APC, il Consiglio dell’Ordine sta predisponendo un programma di corsi e di seminari da tenere esclusivamente in modalità on-line, di cui sarà data comunicazione prossimamente.
Anche le riunioni private sono da svolgersi in modalità on –line, così come i Consigli dell’Ordine che, ormai, vengono tenuti ininterrottamente con tale modalità dal mese di marzo.
L’ufficio di segreteria osserverà i normali orari di apertura, ma permangono le limitazioni già esistenti per l’accesso agli uffici di segreteria che dovrà avvenire solo per indifferibili motivi, esclusivamente previo appuntamento concordato telefonicamente (0961770011) o via mail (segreteria@ordinegeologicalabria.it), seguendo i protocolli anti-covid.
Ritenendo di fare cosa gradita, si allega il modello editabile di autocertificazione.

Autocertificazione
 
 
 
 
        Il Presidente
Ordine dei Geologi della Calabria
 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy